Crea sito

I fenomeni ottici(Fotometeore) o come vengono definiti per usare un termine anglosassone "atmospheric optics" sono dovuti dall'interazione della luce solare o lunare con le particelle presenti nell'atmosfera oppure  sono fenomeni luminosi frutto della riflessione, della rifrazione o diffrazione della luce.

Il fenomeno più conosciuto e frequente è l'arcobaleno, seguono gli aloni e i pareli. Più rari sono i fenomeni quali il raggio verde o la fata morgana. 

Nella galleria da me creata sono pubblicate le foto dei fenomeni che sono riuscito a fotografare con una breve descrizione riguardo il fenomeno ottico.

Aloni

Un alone di 22° è un fenomeno ottico, un alone che forma 22° di cerchio attorno al Sole o attorno alla Luna. Si forma quando la luce solare è rifratta da cristalli di ghiaccio esagonali sospesi nell'atmosfera.

Nelle due slideshow sotto una carrellata di alone solari e lunari

  • 10-11-2014 superiormente รจ anche visibile un arco tangente
  • 2-5-2014
  • 30-3-2014
  • 23-4-2012
  • 24-3-2012
  • 8-5-2011
  • 8-1-2008
  • 6-6-2007
  • 27-1-2010

Corone

La corona è una fenomeno ottico che sonsiste in un anello colorato attorno al sole o alla luna. Si forma a causa della presenza di strati nuvolosi sottili sia formati da goccioline d'acqua che da cristalli di ghiaccio che devono avere all'incirca le stesse dimensioni. In rari casi si può formare anche attorno ai pianeti luminosi come giove e venere.

Sotto rassegna di corone solari e lunari e una rara corona attorno a Venere.

  • 2-3-2014
  • 1-6-2013
  • Corona solare 2-2-2013 9:45
  • Corona solare 7-5-2012 12:33

CORONA LUNARE 05-02-2009

Corona Attorno a venere

Earth's Shadow(Ombra della Terra) e Cintura di Venere(Belt of Venus

Il fenomeno si presenta durante i crepuscoli e consiste nella proiezione dell'ombra terrestre, costituita da una fascia scura in direzione opposta al sole subito dopo il tramonto o poco prima dell'alba. Un fenomeno collegato è la "cintura di Venere"(o Belt of Venus) che consiste in una banda rosa visibile sopra la banda blu dell'ombra della terra, nella stessa parte di cielo.

  • 6-9-2014
  • Earth shadow 23-1-2013
  • 23-1-2013
  • 23-1-2013

Greenflash(Raggio verde)

Il greenflash o raggio verde è un fenomeno ottico dovuto alla rifrazione della luce solare da parte dell'atmosfera e il motivo per cui è maggiormente evidente al tramonto risiede nel fatto che i raggi solari radenti attraversano uno strato d'aria più spesso. Il fenomeno fu descritto e spiegato dai fisici Joule nel 1869 e Kelvin nel 1893. Il raggio verde è uno dei fenomeni ottici più rari da vedere, dura di solito meno di un secondo e per riuscirlo a vedere bisogna sfruttare obiettivi molto potenti.

  • Raggio Verde 19-5-2013 Giojosa Marea(ME)
  • Raggio verde 19-5-2013-composizione di 4 immagini
  • Raggio verde 6-1-2013
  • 6-1-2013
  • 6-1-2013

Iridescenze

Perchè si possona formare devono sussistere le condizioni già viste per le corone, solo che in questo caso possono essere visibili fino a 45° dal sole e presentano forme irregolari.

  • Iridescenze 1-11-2012
  • Iridescenze 19-12-2011
  • Iridescenze 12-3-2008

Raggi anti-crepuscolari

I raggi anticrepuscolari appaiono nella direzione opposta al tramonto del sole. I raggi sembrano apparire da un unico punto chiamato "punto antisolare" situato esattamente nella direzione opposta in cui tramonta il sole. Come i raggi crepuscolari sono paralleli, ma per un effetto prospettico appaiono in direzioni diverse.

  • 8-1-2013
  • 2-12-2012
  • 2-12-2012

Raggi crepuscolari

I raggi crepuscolari sono fasci di luce solare che sembrano irradiarsi da un unico punto del cielo. Questi raggi appaiono sotto forma di fasci luminosi divergenti inframmezzati da zone d'ombra. Il nome deriva dal fatto che sono frequentemente visibili durante le ore crepuscolari, all'alba e al tramonto, quando il contrasto tra chiarore e oscurità è più evidente. I raggi crepuscolari sono in realtà paralleli, ma sembrano divergere a causa della prospettiva.

  • 18-12-2012
  • 3-12-2012
  • 2-9-2012

Rainbow

L'arcobaleno è un fenomeno ottico e meteorologico che produce uno spettro quasi continuo di luce nel cielo quando la luce del Sole attraversa le gocce d'acqua rimaste in sospensione dopo un temporale, o presso una cascata o una fontana. L'arco primario comprende e 7 colori dell'iride, cioè il rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto con un angolo di 40°-42°.

A volte un arcobaleno secondario, più scuro e meno luminoso del 43%, è visibile all'esterno dell'arco primario. Gli arcobaleni secondari sono provocati da una doppia riflessione della luce solare dentro le gocce di pioggia, e appare ad un angolo di 50°–53°. Come risultato della seconda riflessione, i colori dell'arcobaleno secondario sono invertiti in confronto a quelli del primario, con il blu all'esterno e il rosso all'interno. L'area scura di cielo non illuminato posta tra l'arcobaleno primario e quello secondario viene chiamata banda di Alessandro( da Alessandro di Afrodisia,il filosofo greco che per primo lo descrisse). Quando invece si hanno più riflession e con gocce di pioggia inferiori a 0,5mmi si può formare una serie di archi soprannumerari rispetto al primo.

Nella slideshow sono presenti le immagini con i fenomeni appena descritti

  • Doppio arco 31-8-2014 mascalucia
  • archi soprannumerari 31-8-2014
  • Arcobaleno 18-12-2012
  • 18-12-2012 trecastagni
  • 21-11-2012 misterbianco
  • 18-12-2012 Aci Catena
  • 18-12-2012 Aci Catena
  • 18-12-2012 Aci Catena
  • 26-12-2010
  • 4-4-2008 mascalucia

Sole a omega

Il fenomeno del "Sole a omega" si tratta di un miraggio definito inferiore. Questo fenomeno si ha questo miraggio quando gli strati d'aria più prossimi al suolo o al mare sono molto più caldi rispetto agli strati superiori. In tal caso si ha che l'indice di rifrazione dell'aria calda è minore di quello dell'aria fredda e perciò se consideriamo un raggio proveniente da oggetti relativamente lontani questo raggio viene riflesso totalmente verso l'osservatore che può quindi osservare una immagine capovolta e posizionata al di sotto dell'oggetto originale.

Qui sotto una sequenza di immagini di "Sole a omega"

  • 7-8-2014 Acitrezza
  • 18-8-2013 Aci Castello
  • 19-5-2013 Sequenza sole a omega
  • 2-8-2013 Catania

Sundog(Parelio)

Il parelio è un fenomeno ottico atmosferico dovuto alla rifrazione della luce solare da parte dei piccoli cristalli di ghiaccio sospesi nell'atmosfera e che solitamente costituiscono i cirri. Solitamente sono posizionati a circa 22° a sinistra e a destra del sole(talvolta può capitare di vederne solo uno). I cristalli di ghiaccio responsabili di questo fenomeno sono di forma esagonale e spessi da 0,5 mm ad 1 mm. Questi cristalli, fungendo da prismi, rifrangono la luce del sole in molte direzioni, ma con un minimo angolo di deviazione di circa 158°, che causa la formazione di pareli a circa 22° gradi dal Sole. La rifrazione dipende dalla lunghezza d'onda, così i pareli hanno la parte interna rossa ed altri colori nelle parti più esterne, smorzati dalla reciproca sovrapposizione. Anche l'altezza del Sole è importante: i pareli si allontanano da esso al crescere della sua altezza.

SUNDOG 20-03-2012

PARELIO 10-01-2008

Tramonto vulcanico

A seguito delle eruzioni dei vulcani europei in Islanda e Russia l'atmosfera si è riempita di polveri che hanno caratterizzato nel periodo maggio-giugno 2011 una serie di tramonti molto colorati che sono stati definiti "tramonti vulcanici".

TRAMONTO VULCANICO 24-06-2011